info e ordini
081/5033221
334/6753306

Impianti antincendio, l’importanza di una corretta e costante manutenzione

Si può ben immaginare quale sia il rischio relativo a degli impianti antincendio senza adeguata e periodica manutenzione: l’inattività e l’usura del tempo sono però i nemici numero uno degli impianti antincendio e bisogna correre ai ripari.

Inoltre accade che la scienza e la tecnica si aggiornino continuamente, così come le leggi, e quindi occorre che un impianto antincendio sia adeguato anche e soprattutto ai tempi che cambiano: non si tratta di semplici norme burocratiche, ma di tutelarsi da un vero e proprio pericolo, da un rischio che, se calcolato, può essere evitato.

Esattamente come facciamo la manutenzione dell'auto per l'affidabilità del mezzo e la sicurezza degli occupanti, così dobbiamo adeguare il nostro impianto antincendio. Con la differenza che un incendio, potenzialmente, non crea solo e soltanto disastri di tipo economico.

È comunque compito della manutenzione provvedere a eventuali adeguamenti. Ma non sempre questo è possibile nella maniera più veloce e semplice: a volte, soprattutto con il passare del tempo, degli anni, alcuni componenti diventano introvabili o per obsolescenza, oppure perché usciti di produzione.

In questi casi, grazie ad aziende con diversi anni di esperienza all'attivo, è possibile adeguare il proprio impianto anticendio alle normative vigenti senza incappare in meccanismi farraginosi, ed ottenere che il proprio impianto antincendio sia certificato e utile alla sicurezza di tutti.

Normative di riferimento:

UNI EN12845:2009 - Installazioni fisse antincendio - Sistemi automatici a sprinkler - Progettazione, installazione e manutenzione.

UNI 10779:2007 - Impianti di estinzione incendi - Reti di idranti - Progettazione, installazione ed esercizio.

UNI 11292:2008 - Locali destinati ad ospitare gruppi di pompaggio per impianti antincendio - Caratteristiche costruttive e funzionali.

Aggiunto alla categoria Impianti antincendio il 06/10/2016